Amministratori Giudiziari Network

Rete di esperti in gestione di aziende sequestrate e confiscate

Torino Milano Monza Como Bergamo Brescia Mantova Bologna Reggio Emilia Rimini Bologna Forlì Ravenna Perugia Pescara Roma Caserta Napoli Nocera Inferiore Salerno Bari Brindisi Lecce Cosenza Catanzaro Reggio Calabria Messina Palermo Catania Caltanissetta Trapani Marsala

Member of 

MCA Network

Imprese sequestrate e attive: clicca qui per aprire l’intero documento

 

Su impulso del network di amministratori giudiziari AGN e dei rappresentanti di associazioni, del mondo cooperativo e sindacale è nata a Milano un'iniziativa volta al miglioramento della gestione dei beni e, in particolare, delle aziende sequestrate alla criminalità.

La settimana scorsa è stato avviato il confronto tra il sottoscritto, Luciano Silvestri Responsabile Legalità e Sicurezza della CGIL, Enzo Moriello, responsabile Ufficio Legalità della CGIL Lombardia, Barbara Farina Direttore Lega Coop Lombardia, Marta Battioni del Dipartimento Welfare di Legacoop e Luca Corvi, amministratore giudiziario milanese del network AGN… ( continua )

 

L’articolo si prefigge di analizzare i criteri di determinazione dei compensi degli amministratori giudiziari contenuti nel d.P.R. 177/2015. Per il coinvolgimento di professionisti è necessario poter contare su un sistema di regolazione delle spese adeguato. 

Bisogna favorire una gestione professionale dei beni che corrisponderebbe meglio all’interesse generale e, nel caso di confisca, sarebbe di vantaggio per lo Stato.Questo per le particolari funzioni svolte dagli amministratori giudiziari, il cui obiettivo è mantenere le imprese sul mercato (e non già liquidarle), garantire i livelli occupazionali e incrementare la redditività dei beni in sequestro ove possibile.

Gestioni inefficienti dei patrimoni sequestrati possono compromettere l’impegno e il sacrificio delle forze dell’ordine e della magistratura nella lotta alla mafia. Va evitato il rischio che compensi troppo bassi allontanino gli amministratori, vanificando gli sforzi compiuti con gestioni inefficienti… (continua: scarica articolo in formato PDF)

 

Interessante inchiesta cui abbiamo contribuito per "Confiscati Bene". Un progetto di data journalism per censire il patrimonio, frutto di attività illegali, che lo Stato ha sottratto alla criminalità: 27.000 case, terreni, aziende, auto di lusso. Solo 11.000 sono stati riassegnati. La mappa, le leggi, la burocrazia, le storie: un'inchiesta sui tesori che aspettano di essere restituiti alla comunità. Il capitolo 9 è dedicato agli amministratori giudiziari. Segui sul link

A partire da oggi 30 maggio 2016, avvocati e commercialisti interessati, per iscriversi all’Albo degli amministratori giudiziari, devono presentare domanda online, accedendo al portale dei servizi telematici della giustizia http://pst.giustizia.it/PST/

Il MODELLO della DOMANDA è stato adottato con provvedimento 18 maggio 2016

Chi avesse già presentato la domanda in forma cartacea deve inviarla nuovamente in versione telematica perchè l’albo, come previsto dall’art. 3, comma 1, del d.m. 160/2013, sarà tenuto solo in formato elettronico.

DECRETO 19 settembre 2013 n. 160 "Iscrizione nell'Albo degli amministratori giudiziari di cui al d.lgs. 14/2010 e modalità di sospensione e cancellazione dall'Albo e di esercizio del potere di vigilanza da parte del Ministero"

GUIDA alla compilazione della domanda (formato pdf, 1913 kb)

Versamento del contributo

Il coordinatore AGN D.Posca e il presidente della comm.Giustizia N.D’AscolaIl 17 maggio, nel corso delle audizioni della Commissione Giustizia del Senato presieduta da Nico D’Ascola sul DDL 2134 di riforma del Testo unico antimafia, insieme ai colleghi del network Tony Dattola e Pietro Bevilacqua, abbiamo presentato le proposte di emendamento agli articoli riguardanti gli amministratori giudiziari rispetto al testo licenziato dalla Camera il 30 novembre 2015. Alla presenza del vice presidente Maurizio Buccarella del M5S, del segretario Rosaria Capacchione del PD e dei rappresentanti dei gruppi Giuseppe Lumia del PD, Enrico Cappelletti del M5S, Carlo Giovanardi del GAL, Giacomo Caliendo di FI, abbiamo chiesto la modifica di alcune norme a partire da quella definita "ammazza amministratori" che fissa il limite di tre incarichi aziendali, pur in presenza del rinvio a un successivo decreto interministeriale per l’individuazione dei criteri di nomina sulla base delle esperienze professionali specifiche. Se i criteri di nomina saranno disciplinati da un regolamento, che senso ha porre un limite quantitativo di tipo vincolante? Altro tema sul tavolo il riconoscimento degli acconti e dei rimborsi delle spese in presenza di aziende pienamente operative che necessitano di importanti risorse umane e organizzative da parte dei professionisti incaricati e occupati a tempo pieno. In tal caso gli acconti rappresentano per gli amministratori una necessità di sopravvivenza e appare equo riconoscerli con cadenza almeno trimestrale, commisurandone l’entità a quanto maturato fino alla data della richiesta. Una proposta che non rappresenta in alcun modo un aggravio di spesa e consente una gestione più efficiente delle procedure.

Diventa operativo il gruppo di professionisti esperti in amministrazioni giudiziarie riunito in un network finalizzato al miglioramento della gestione dei beni e delle aziende sequestrate.

Il disegno di legge di stabilità per il 2016 prevede l’istituzione di un fondo per le aziende sequestrate e confiscate.

Eventi

INAG - Programma Web Seminar 

ODCEC Milano - Le aziende sequestrate e confiscate che hanno vinto il Covid-19

---

Criticità Gestionali di beni e aziende sequestrate
28 Novembre 2018

Richiedi Informazioni

NetworkIl network di amministratori giudiziari

Un gruppo di professionisti...
Leggi Tutto

Chi SiamoEsperti nella gestione di aziende sequestrate

Comunicazione & condivisione...
Leggi Tutto

ObiettiviAggregare professionisti e competenze

Organizzare & innovare
Leggi Tutto

ServiziGli ambiti di attività e di consulenza del Network

Servizi, Consulenza & Formazione
Leggi Tutto
AGN
Amministratori Giudiziari Network

Il gruppo di professionisti esperti in amministrazioni giudiziarie riunito in un network finalizzato al miglioramento della gestione dei beni e delle aziende sequestrate.

Photo Gallery

La photo gallery del Network AGN: